2DivF: GS Olimpia Po.Li.Ri. – EuroDue 3/2

 

Parziali: 18-25, 25-21, 25-20, 12-25, 15-4.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Ponzalli M. (K) (7), Mula C., Pelosi P. (1), Vagniluca I. (1), Ruvolo C. (11), Pratesi G. (10), Traversi L. (17), Casci E., Galeotti C. (2), Palaia S. (9), Merilli I. (1), Lotti F. (L), Cafaggi S. (L).

1°All.: Cavandoli B.

2°All.: Volpini V.

Arbitro: Bambi S.

Spettatori: 85.

 

In un PalaRosai gremito come non mai, abbiamo assistito a una delle più belle ed emozionanti partite della nostra squadra militante in Seconda Divisione. Contro le prime della classe chiunque si aspettava una battaglia … e siamo stati accontentati.
Partenza con Palaia in palleggio, opposta Galeotti. Di banda si posizionano Traversi e Pratesi, al centro le solite Ruvolo e Ponzalli. Il libero è Lotti. Partenza tranquilla delle nostre atlete, subito 7 a 3 per le avversarie. Un tempo chiamato dall’allenatrice Cavandoli, però, sembra dar nuova linfa alle giocatrici in maglia azzurra, che riescono a pareggiare. Entra Mula per Galeotti, ma la giovane sarda ha paura di sbagliare. Ed è proprio questo che porta il 99% degli atleti all’errore. Torna in campo Galeotti, ma l’Eurodue ha preso fiducia. Entra Pelosi per Pratesi, ma non succede più niente di interessante. Il primo set si conclude sul 25 a 18 per le ospiti.
Secondo set con le medesime sei giocatrici in campo. Inizio migliore in questo parziale, rimaniamo sempre attaccate alle bianche. Si va punto a punto fino al 15 pari. E’ un set che può decidere l’andamento dell’intera gara. Entra Merilli per Galeotti. Cambio determinante. La squadra di casa guadagna due punti di vantaggio, costringendo l’allenatrice ospite a chiedere un altro tempo. E’ il break che crea quel gap che le ospiti non riescono a colmare e il set si conclude sul 25 a 21, fra applausi e urla di giubilo. L’inerzia della gara cambia e il terzo set ne è la riprova.
Nel terzo set parte Merilli al posto di Galeotti. Sul 10 a 5 in nostro favore, l’allenatrice avversaria chiama il secondo time-out. A quel punto entrano Galeotti al posto di Merilli e Vagniluca al posto di Ponzalli. Quest’ultimo cambio si completa quando Vagniluca torna in prima linea, sul punteggio di 20 a 16. Le nostre ragazze sembrano poter fare qualunque cosa vogliano contro queste avversarie. Traversi e Pratesi hanno ottime percentuali da posto 4, Palaia smista al meglio tutti i palloni che gli capitano. Ponzalli di centro è inarrestabile. L’affinità di Palaia con Ruvolo è ancora da affinare, ma, nonostante questo, la giovane centrale non si è comportata male in partita, soprattutto in fase di battuta. Il parziale si conclude sul 25 a 20.
Il quarto set inizia con le solite sei giocatrici che hanno cominciato il terzo. La nostra squadra, però, non gira. Le bande non tirano, al centro arrivano pochi palloni giocabili, sbagliamo molto: inizia la sequela di cambi. Fuori Traversi per Vagniluca, esce Merilli per Galeotti, esce anche Palaia per lasciare spazio a Casci, e Pratesi per far entrare Pelosi. Subentra anche Cafaggi per dare respiro a Lotti. Quasi a fine set entra Mula per far fiatare Ruvolo. Il parziale si conclude dopo un quarto d’ora sul punteggio di 25 a 12 per le ospiti.
Si va al quinto set! Partenza con Palaia e Merilli, Traversi e Pratesi di banda, Ruvolo e Ponzalli al centro e Lotti come libero. Merilli esce quasi subito per Galeotti. Con una difesa che vede Galeotti, Lotti e la coppia Pratesi/Traversi ad alternarsi in zona 6 non cade più niente. Ma il momento determinante del parziale è stato il turno, interminabile, di Ruvolo in battuta. Ha perso il conto anche lei delle battute consecutive messe a segno. Tant’è che il corto parziale si è concluso sul 15 a 4 in nostro favore.
I miei complimenti vanno alla coppia di allenatrici Barbara Cavandoli e Valentina Volpini che hanno preparato la gara in maniera eccellente, al motivatore Stefano Cafaggi, nonché a TUTTE le ragazze che hanno partecipato a questa impresa, battendosi fino alla fine e sostenendosi come solo le grandi squadre sanno fare.
L’Eurodue, perdendo ieri sera contro la nostra compagine, ha perso anche la testa della classifica, ad oggi detenuta dal Viaccia, con un solo punto di vantaggio.
Ci tengo a fare i complimenti anche alla nostra Prima Divisione, uscita vittoriosa dalla sfida col Sancat, confermandosi Campione d’Inverno per il secondo anno consecutivo, nella categoria superiore. Complimenti alle ragazze e ai due allenatori.
E, come sempre, FORZA OLIMPIA!!!

 

Marco Rafanelli

 

Prossimo impegno: G.S. Olimpia PO.LI.RI. – Galluzzo Volley, sabato 28/01, 18:00, Rosai.

Giacomo

… io resto convinto del fatto che nel 5 set il turno lungo al servizio sia stato della sonia palaia.. in ogni caso brave! e… “tornate alla geodetica! ” ahah

Marco R.

ragazzi … io non ve lo volevo dire per non sciuparvi la sorpresa, ma questa era la mia previsione per la partita di ieri!!! XD

… e cmq è tutta colpa di chi mi distrae dalla partita!!! 😛

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.