2DFB: San Giusto Le Bagnese – Olimpia Po.Li.Ri. Bianca 0/3

Parziali: 13-25; 23-25; 13-25.

 

Olimpia Po.Li.Ri:Ponzalli (K), Mula, Ruvolo, Calbi(L),Lotti (L) Palaia, Ricci, Pratesi, Vagniluca, Modica, Merilli, Galeotti.

1°All.: Cavandoli

 

Partita che non fila via proprio liscia come l’olio quella in casa del San Giusto per l’Olimpia Bianca, che riesce comunque a vincere imponendosi per 3-0.
Nel primo set scendono in campo Ricci in cabina di regia, Ponzalli e Mula al centro, Vagniluca e Pratesi di banda, Modica opposto e Lotti che rientra nel suo ruolo di libero dopo circa due mesi di stop a causa dell’infortunio al ginocchio riportato durante un’amichevole natalizia. Si nota subito che il gioco delle avversarie è sporco, spreciso, ma le ragazze dell’Olimpia senza tanti problemi iniziano ad attaccare e fare punto. Qualche problema a muro, dove risulta difficile prendere il tempo giusto a causa della lentezza delle palle giocate dal San Giusto, e in difesa, quando si tratta di recuperare palle corte o palle che cadono in seguito al tocco del muro. Comunque l’Olimpia si aggiudica facilmente questo primo set con il risultato di 13-25.
Nel secondo riparte la medesima formazione. Le ragazze però iniziano a vacillare: la ricezione viene molto sofferta, l’efficacia in attacco cala, le avversarie raccattano ogni pallone, il muro continua ad essere quasi del tutto inutile e anzi, molte palle cadono proprio dopo aver toccato le nostre mani. Fin da subito andiamo sotto di molti punti e il nervosismo comincia a farsi sentire. Davvero troppe sono anche le battute sbagliate, dove invece contro una squadra come il San Giusto occorreva fare di questo fondamentale un nostro punto di forza, battendo con astuzia e intelligenza. In questa confusione generale l’unica a mantenere i nervi più saldi sembra essere la giovane Modica. Sul 20-14 entra Merilli per Vagniluca. Coach Cavandoli a questo punto suggerisce di spostare il muro in parallela, per cercare così di sporcare il minor numero di palloni possibili e premettendo alla difesa di recuperarli più facilmente. Questa tattica si rivela vincente: il risultato ci vedeva sotto di ben 6 punti, sul 22-16, ma alla fine riusciamo a ritrovare la sicurezza e l’efficacia necessaria che ci permettono così di eseguire una bella rimonta e di aggiudicarci il set per 23-25.
Nel terzo set scendono in campo le medesime sei. La marcia di partenza è quella giusta. L’Olimpia continua il proprio gioco sulla scia positiva del finale del set precedente. Una serie di buone battute di Modica mette in crisi la ricezione avversaria e noi riusciamo a sfruttare le palle facili che il San Giusto rimanda nel nostro campo: Ricci distribuisce bene e gli attaccanti mettono palla a terra. Calbi entrerà per Lotti e successivamente Galeotti darà il cambio a Modica. Questa volta le avversarie possono fare ben poco: il terzo set si conclude come il primo per 13-25.
Altri 3 punti dunque per l’Olimpia Bianca che, nonostante i problemi nel secondo set, ha giocato una buona partita contro una squadra con cui era difficile prendere le misure a causa del gioco lento e il più delle volte spreciso. Comunque anche quando eravamo sotto di molti punti, dopo qualche attimo di black-out, abbiamo saputo recuperare il sorriso e la giusta concentrazione per andare ad azzerare lo svantaggio e ribaltare completamente la situazione. Questo conferma il buon andamento della squadra nelle ultime partite dove le ragazze hanno saputo dimostrare la loro tenacia e la voglia di non mollare mai, di crederci sempre fino in fondo, di essere unite.
Adesso abbiamo davanti due settimane di stop, che ci serviranno per preparare la partita contro il Chianti, prima squadra in classifica. Vi attendiamo numerosi sabato 16 marzo alle 18.00 al Palarosai!! Come sempre, FORZA OLIMPIA!!!

 

Martina Ponzalli

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.