2DFB: Olimpia PoLiRi – Impruneta Volley 3/0

Parziali: 25-21; 25-21; 25-15.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Placidi M. (K) (13), Innocenti S. (13), Delli Navelli S. (2), Di Filippo E. (6), Masi C. (9), Spataro B. (3), Pariani D. (3), Cafaggi S. (L). N.e.: Sacco F., Costa F., Di Cencio C., Losso A., Bertelli A. (L).

1°All.: Pillori G.

2°All.: Rafanelli M.

Impruneta Volley: Salvafondi (K), Perilli M. (8), Pini G. (8), Bacciotti I. (3), Gori B. (6), Faini C., Evaristi E. (1), Selli G. (1), Conti A. (L). N.e.: Conti I., Fontami M., Rinaldi (L).

1°All.: Batisti G.

 

Il PalaRosai si conferma un’autentica roccaforte per la squadra di Pillori e Rafanelli che partecipa alla Seconda Divisione Provinciale FIPAV, 12 punti su 12 disponibili, mentre in trasferta solamente 1 punto su 9.
Esordio dal primo minuto per la palleggiatrice proveniente dall’Etruria, Delli Navelli, opposta la solita Di Filippo, Spataro e Masi sono le bande, Placidi e Innocenti al centro, con Cafaggi che le sostituisce in seconda linea. Un set faticoso, le ospiti sembrano poter prevalere, raggiungendo quota 21 a 19 in vantaggio. Ma la capitana Placidi decide di fare proprio il primo parziale. Con sei battute mette in perenne difficoltà, quando non fa punto, le malcapitate avversarie. Un 25 a 21 che lascia ben sperare per il proseguo della partita.
Nel secondo set partono le medesime sette giocatrici. Partenza incredibile per le atlete azzurre, con un vantaggio che raggiunge anche quota 8. Un 13 a 5 per l’Olimpia dal quale proprio non si riesce a capire il 20 a 17 in favore dell’Impruneta. Un calo mentale subito da Spataro in primis, alla quale potevano far seguito anche le altre compagne (non sarebbe la prima volta). Entra Pariani per la numero 9. Questa volta, però, tocca all’altra centrale, Innocenti, dichiarare la fine del parziale. Tre punti diretti in battuta permettono il sorpasso, la vena realizzativa di Placidi in prima linea fa il resto: 25 a 21 anche nel secondo set.
Nel terzo rimane in campo Pariani al posto di Spataro, le altre sono le medesime. Un monologo azzurro. Le ospiti sono state letteralmente surclassate dallo strapotere delle fiorentine. Un 25 a 15 che lascia poco spazio ai commenti, le ragazze di Impruneta sono apparse oramai sconfitte fin dallo 0 a 0 iniziale, senza più voglia o grinta per controbattere gli attacchi potenti di Di Filippo e Pariani, l’astuzia di Masi, con Placidi e Innocenti che a muro lasciavano passare ben poco (5 muri la sola Innocenti).
Sicuramente, però, la palma come MVP della partita va data alla palleggiatrice Sofia Delli Navelli. Oltre alle indubbie qualità tecniche, ci mette esperienza e quella giusta dose di follia che ogni palleggiatore dovrebbe avere. Velocizza il gioco e smarca i propri attaccanti, anche se le centrali hanno faticato, all’inizio del match, a starle dietro. Buona la prestazione anche per il libero Silvia Cafaggi, ancora in ricezione non tecnicamente perfetta, ma in difesa una sicurezza. È dovunque a sbrogliare matasse e sollevare tutto il sollevabile. Non male anche la banda Claudia Masi, non tanto in ricezione, che solitamente è il suo fondamentale preferito, quanto in attacco. Ha tirato i palloni che doveva tirare e piazzato laddove nessuno poteva arrivare, senza mai strafare.
La prossima partita vedrà le atlete azzurre giocare nuovamente in casa contro Viva Volley di Prato, uscito sconfitto dalla partita casalinga contro Chianti, fermo a 9 punti. Siete tutti invitati a sostenere le nostre beniamine sabato 7 alle ore 18:00 alla “Fortezza Rosai”.
FORZA OLIMPIA!!!

 

Marco Rafanelli

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.