2DFB: Olimpia Po.Li.Ri. Bianca – Barberino Pallavolo 3/2

Parziali: 18-25; 25-25; 25-16; 14-25; 15-11.

 

Olimpia Po.Li.Ri:Ponzalli (K), Ruvolo, Mula, Frandi, Calbi(L),Lotti (L) Palaia, Ricci, Pratesi, Vagniluca, Modica, Merilli, Galeotti.

1°All.: Cavandoli

2°All.: Volpini

 

Partita con molti alti e bassi quella dell’Olimpia Bianca contro il Barberino, terza squadra in classifica. All’andata le avversarie si erano aggiudicate il match per 3-2 e dunque c’era voglia di riscatto. Riscatto che alla fine è riuscito!
Questa la formazione del primo set: Palaia in palleggio, Pratesi e Merilli di banda, Modica opposto, Ponzalli e Frandi al centro, Calbi libero. La partenza non è delle migliori e da subito andiamo sotto di alcuni punti. Ci sono anche buone azioni, ma in generale siamo troppo contratte per poter giocare con maggior tranquillità. Entreranno Lotti per Calbi e sull’ 11-18 Galeotti per Pratesi. Il Barberino però riesce a prendere un buon distacco e purtroppo noi non siamo in grado di recuperare. 18-25 il risultato finale.
Dopo aver preso un po’ le “misure”, nel secondo set dobbiamo cercare assolutamente di reagire. In campo scendono le medesime sei e questa volta la marcia sembra essere quella giusta. Infatti migliorano l’efficacia e la precisione in battuta e grazie ad alcune accortezze tattiche vengono prese di mira le giocatrici avversarie che soffrono di più in ricezione e questo ci vede notevolmente avvantaggiate: per il Barberino ricostruire il gioco è diventato difficoltoso e di conseguenza anche gli attacchi perdono potenza, a differenza dei nostri che ci permettono di fare punti importanti. Giocando anche d’astuzia sotto rete riusciamo a prendere un notevole distacco. Pratesi che rientra per Galeotti è l’unico cambio del set, set che si concluderà con uno schiacciante 25-15.
La stessa formazione riparte anche nel terzo parziale dove viene mantenuta la scia positiva del secondo set. E’ sempre l’Olimpia adesso a guidare e ad avere il gioco sotto controllo. Riusciamo a sfruttare bene quelli che sappiamo essere i punti deboli del Barberino e questo non può che ripagarci: le avversarie iniziano ad essere stanche, nervose e a sbagliare. Noi al contrario manteniamo concentrazione e lucidità su ogni azione, continuando a sbagliare poco anche in ricezione e difesa. Ruvolo farà il suo rientro in campo dopo un mese e mezzo di stop causa infortunio dando il cambio a Frandi, sul 17-14 Galeotti rientrerà di nuovo per Pratesi e sul 23-15 entrerà Calbi per Lotti. Il set si conclude 25-16.
Adesso ci sarebbe l’occasione buona per chiudere la partita e portarsi a casa i 3 punti, ma il Barberino non ci sta. Aiutato purtroppo anche da un calo generale della prestazione delle ragazze dell’Olimpia, come nel primo set riesce di nuovo a metterci in difficoltà. Questa volta siamo noi a perdere sicurezza e tranquillità: soffriamo soprattutto in ricezione e questo di conseguenza va ad intaccare l’efficacia del nostro attacco. Sul 5-8 rientra Calbi per Lotti, sul 6-10 scende in campo Vagniluca per Merilli e successivamente entrerà Ricci per dar respiro a Palaia. Nonostante i freschi innesti l’Olimpia non trova la reazione e lascia scivolare via questo quarto set che si conclude con un netto 14-25.
Eccoci dunque al tie-break. Palaia e Lotti rientrano in campo, Merilli e Pratesi sempre di banda, Modica opposto, Ponzalli e Ruvolo al centro. Adesso ci si gioca davvero la partita. Questo set è il più combattuto, nessuna delle due squadre vuol mollare. Fortunatamente le ragazze dell’Olimpia riescono a guadagnare quei 2-3 punti di distacco che permettono di respirare appena un po’ di più e di non sentirsi le avversarie proprio col fiato sul collo. Rimanendo con la testa in campo, nonostante la stanchezza e la fatica, riusciamo ad aggiudicarci quest’ultimo set per 15-11, sconfiggendo dunque il Barberino per 3-2.
Questo è stato sicuramente un incontro dai mille risvolti: le avversarie si sono nettamente imposte nel primo e nel quarto set, mentre noi abbiamo dominato nel secondo e terzo set. Il quinto, come c’era da aspettarsi, è stato quello più equilibrato. In generale comunque l’Olimpia ha sostenuto una buona prova e nonostante la partenza in salita e il calo del quarto set, ha dimostrato carattere, prontezza, aggressività e furbizia quando servivano.
La prossima partita si disputerà questo venerdì in casa dell’Aics, squadra anziana ed esperta, contro cui dovremo quindi fare molta attenzione.
Come sempre,FORZA OLIMPIA!!!

 

Martina Ponzalli

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.