2DFB: Aics Firenze Asd – Olimpia Po.Li.Ri Bianca 1/3

Parziali: 26-28; 17-25; 25-22; 18-25.

 

Olimpia Po.Li.Ri:Ponzalli (K), Ruvolo, Mula, Frandi, Calbi(L),Lotti (L) Palaia, Ricci, Pratesi, Vagniluca, Modica, Merilli, Galeotti

1°All.: Cavandoli

2°All.: Volpini

 

Vincendo per 3-1 l’Olimpia Bianca espugna anche il campo dell’Aics, che fino ad ora in casa si era arreso solo contro il Chianti Volley. Nonostante una prestazione “altalenante”, riusciamo dunque a portare a casa altri 3 importantissimi punti.
Partono Ricci in palleggio, Merilli e Pratesi di banda, Modica opposto, Ponzalli e Ruvolo al centro, Lotti libero. Questo primo set si gioca punto punto. La nostra partenza è col freno a mano: purtroppo ci accade spesso di iniziare contratte, con la mente non libera, e questo ci porta di conseguenza a sbagliare, soprattutto in battuta (ben 6 i punti regalati alle avversarie durante il servizio). In campo c’è confusione, soffriamo anche in ricezione e in difesa, ma soprattutto ci facciamo recuperare quando avevamo maturato un vantaggio di ben 5 punti. Sul 17-16 entra Galeotti per Pratesi, la quale rientrerà successivamente sul 21-22. Il finale di questo primo parziale ci mette sotto pressione, ma riusciamo a non mollare e a vincere per 26-28.
La stessa formazione parte nel secondo set, con Galeotti al posto di Pratesi e Palaia per Ricci. Ancora una volta però, dopo l’inizio negativo del primo set, arriva la reazione: acquistando sicurezza e determinazione miglioriamo la battuta e soprattutto rendiamo l’attacco più incisivo, variando bene colpi e direzioni. L’Aics si fa trovare impreparato e non riesce a contrastarci efficacemente. Sul 7-12 entra Pratesi per Galeotti e Calbi inizia ad alternarsi con Lotti in difesa e ricezione. Mantenendo il giusto ritmo, intenso e agguerrito, ci aggiudichiamo anche il secondo set col risultato di 17-25.
Nel terzo set però qualcosa si “inceppa” di nuovo: non riusciamo a guadagnare punti di distacco sull’Aics e anzi, ci troviamo in svantaggio. Sul 6-4 entra Pratesi per Galeotti. A fatica tentiamo di non mollare e di impedire alle avversarie di allontanarsi, ma continuiamo a soffrire ancora troppo in ricezione e così spesso non siamo in grado di ricostruire azioni efficaci ed incisive. Verso metà set riusciamo a recuperare, ma purtroppo poi alcuni errori di troppo, che in momenti come questi andrebbero evitati, permettono all’Aics di andare a vincere per 25-22.
Le medesime giocatrici scendono in campo nel quarto set. Ecco di nuovo una bella reazione: ritrovando maggior concentrazione e lucidità cerchiamo anche di aiutarci le une con le altre, facendo sentire ognuna la propria presenza in campo. L’attacco è ancora molto efficace e giocando anche di astuzia prendiamo punti importanti di vantaggio sulle avversarie. Sul 7-10 entra Galeotti per Modica. L’Aics non riesce ad accorciare le distanze e questo ci fa finalmente respirare un po’. Il clima adesso è più sereno e ci permette di andare a vincere il quarto set col risultato di 18-25, chiudendo l’incontro.
Note assolutamente positive della partita sono l’alta efficienza in attacco e la variabilità dei colpi, obbiettivi posti alcuni mesi fa e oggi dunque raggiunti. Abbiamo invece sofferto decisamente troppo la ricezione: si sa, non è facile trovare squadre che abbiano in questo fondamentale un punto di forza, così come non lo abbiamo noi, ma siamo senza dubbio in grado di fare molto meglio, come abbiamo dimostrato in varie occasioni. Ancora non c’è continuità: ci capitano momenti di confusione che spesso si rivelano fatali per l’esito del set, ma nonostante ciò abbiamo dato prova delle reazioni che siamo capaci di tirar fuori, da vera squadra.
Sabato aspettiamo in casa l’Impruneta: all’andata ci siamo imposte per 3-0, ma assolutamente non per questo è una squadra da sottovalutare. Come sempre, FORZA OLIMPIA!!!

 

Martina Ponzalli

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.