2DFA: Olimpia PoLiRi Azzurra – Sancat 0/3

Parziali: 16-25 / 11-25 / 18-25.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Nocentini (L), Pinzauti (1) , Innocenti (4) , Spataro (3) , Masi (4) , Placidi (K) (5) , Costa , Mazzocchi (1) , Giusti (3) , Flori (2) , Filippini (1) , Di Cencio, Cafaggi (L).

1°All.: Raffa

2°All.: Betti

 

Partita complessa per la Seconda Divisione azzurra che riesce solo a tratti a tenere testa alla prima in classifica (a pari punti col Fiesole ) e cede alla distanza sotto i colpi delle atlete ospiti. Partenza con Costa in palleggio, Flori opposta, Innocenti e Masi di banda , Giusti e la capitana Placidi al centro e Nocentini libero. Ottimo l’inizio del set, buone ricezioni e battute che mettono in difficoltà le avversarie permettono alle atlete di casa di mantenersi in vantaggio fino al 12-10; poi il calo dovuto a qualche errore di troppo e a una crescita sul piano del gioco del Sancat porta il punteggio sul 12-16. Le ospiti difendono bene e dispongono di un buon muro, quindi l’Olimpia trova difficoltà nel mettere palla in terra e si ritrova presto sotto 13-21: doppio cambio con Pinzauti e Spataro per Flori e Costa ma il set è compromesso e si chiude 16-25.
Nel secondo parziale Flori ritrova il suo posto in banda al posto di Innocenti mentre Spataro gioca opposta a Pinzauti. Ancora un discreto inizio di set, con il punteggio in parità, ma come nel set precedente le avversarie riescono presto a prendere il comando del gioco sfruttando l’abilità delle loro attaccanti. Sul 9-15 l’azione che “spezza le gambe” alle giovani atlete di casa: uno scambio lungo con difese anche in tuffo e ottimi recuperi da entrambe le parti che termina con un attacco che colpisce l’asta. Entrano Mazzocchi per Spataro e Cafaggi per Nocentini; Flori è in difficoltà in ricezione e viene cercata con insistenza dalle avversarie che chiudono in scioltezza 25-11.
Nel terzo set torna in campo Innocenti mentre Flori torna opposta e Cafaggi resta in campo come libero. E’ sicuramente il set più equilibrato nel punteggio anche perché il Sancat inizia a sbagliare qualcosa in più del solito: il problema è che le atlete Olimpia non riescono a sfruttare queste occasioni, calando in ricezione e non trovandosi quasi mai nella condizione di attaccare buoni palloni. Chi ci prova più di tutti è sicuramente Giusti dal centro, ma non basta. Entra Filippini per Masi prima che un grande attacco in parallelo sulla riga ponga fine alla partita.
Nota di merito oggi per Bianca Giusti che inizia a trovare feeling con i palleggiatori e ad attaccare con buona continuità: 3 punti in attacco per lei e 3 errori per questione di centimetri su altrettanti ottimi colpi. Di sicuro in crescita. Prossima gara sabato 1 dicembre ore 21.00 contro il Chianti che ci insegue a un solo punto. Forza OLIMPIA!!!!

 

Giacomo Raffa

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.