2DF: Olimpia Poliri – Valdarninsieme 2/3

Parziali: 22-25; 23-25; 27-25; 25-23; 10-15.

Arbitro: Pini M.

Olimpia PoLiRi: Novosedlik G. (K), Alzetta M., Ciabilli V., Filippini E., Flori M., Masi C., Mei M., Placidi M., Pozzebon R., Sani G., Bertelli A. (L). All.: Lunardi C. 2° All.: Rafanelli M.

Valdarninsieme: Baratta F. (K), Avitabile G., Bonciani A., Francalanci B., Martini S., Michelini E., Nannini M., Nannini T., Semboloni L., Torniai N., Vitali R., Gabbrielli F., (L), Ferrucci A. (L). All.: Baldi R.

Firenze – Quinta sconfitta consecutiva, quarto 3 a 2 subito, con una diretta concorrente per la salvezza finale. Una partita dalle molteplici facce, la migliore, senza ombra di dubbio, è stata la reazione al doppio svantaggio delle padrone di casa.
Lunardi e Rafanelli schierano Ciabilli in palleggio, opposta Novosedlik, Flori e Masi di banda, Sani e Placidi al centro e Bertelli libero. Come è possibile capire dai parziali è stata una battaglia punto su punto. Nessuna delle due compagini è parsa nettamente superiore nel complesso rispetto all’altra. Alcune individualità, come la palleggiatrice, nonché capitano, Baratta e i due centrali, hanno portato le ospiti ad accaparrarsi i primi due parziali. Complici anche i tanti errori delle azzurre di casa.
Quest’ultime riescono a limitarsi nel terzo e nel quarto, e guidate da Novosedlik, Flori e Masi riescono ad arginare i forti attacchi ospiti e pungere con maggiore insistenza in fase d’attacco. Buona la tenuta mentale delle azzurre. Sul finale del quarto parziale Novosedlik viene sostituita da Pozzebon, ottimo ingresso per la numero 7, che giocando anche d’astuzia, riesce a sottomettere la forte difesa ospite.
Nel quinto parziale vengono a galla tutti i limiti già conosciuti delle azzurre. Troppi errori rispetto alle avversarie, calo mentale e break di punti iniziale che, in un set corto come il quinto, incide in maniera drastica sulla conclusione. Flori è costretta a uscire per una leggera contusione al gomito destro alla fine del parziale precedente.
Finisce 3 a 2 un’altra interminabile battaglia per le atlete di Lunardi e Rafanelli. Altro punto preso che porta il bottino dell’Olimpia a quota 7. In attesa delle partite odierne le azzurre si godono la zona nera che equivale alla salvezza matematica, rimanendo con un punto di vantaggio su PVP 29 Martiri e Pallavolo I’Giglio. La prossima settimana Savoi e compagne saranno impegnate sul campo dell’AP Certaldo.
Marco Rafanelli

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.