2DF: Olimpia PoLiRi – Pallavolo Galluzzo 3/0

2DFParziali: 25-16; 25-17; 25-22.

Arbitro: Scola C.

Olimpia PoLiRi: Mercuriali G. (K) (7), Alzetta M., Bertoli G. (13), Cacciamani B. (11), Cherubini A. (3), Ciagli G. (1), Donadel C. (2), Gianfaldoni A., Pagliantini V. (6), Toma F. (6), Di Pede M. (L). All.: Mahdal F. 2°All.: Rafanelli M.

Pallavolo Galluzzo: Poggiolini C. (K), Mauro L., Ricottini C., Rogai V., Romoli A., Salvafondo D., Strati N., Burbui G. (L). N.e.: Bozzolini A., Burgassi V., Consorti D., Gioli B., Madiai S. All.: Scarselli D. 2°All.: Ninci M.

FIRENZE – Doveva essere una vittoria e così è stato. Dopo la pessima prestazione dell’andata gli allenatori hanno richiesto una partita d’orgoglio, giocata col cuore. E così è stato.

Partenza con Donadel in cabina di regia, opposta Bertoli, Mercuriali e Gianfaldoni di banda, Toma e Cacciamani al centro con Di Pede libero. Inizio stentato, soprattutto in battuta e in ricezione. Ma in attacco Bertoli, Mercuriali e Cacciamani non hanno alcun tipo di problema. Cacciamani regala anche qualche bella foto alle malcapitate ospiti. Diventa ben presto un monologo azzurro.

Monologo che prosegue anche nei successivi parziali. Nel secondo set entra Pagliantini d’opposto per Bertoli e Cherubini per Gianfaldoni. Cresce la ricezione, migliora l’efficienza in attacco. A muro Cacciamani e Toma lasciano passare ben poco, ben coadiuvate dalle esterne. Protagonista non consapevole diventa anche l’arbitro con alcune decisioni non completamente felici.

Nel terzo parziale torna in campo Bertoli per una non lucidissima, soprattutto in ricezione, Mercuriali. Ed è proprio Bertoli che, con 6 punti in attacco e 4 in battuta nel solo terzo set, mette una seria e importante ipoteca sulla vittoria finale. Notevole l’apporto anche in ricezione, suo fondamentale meno gradito. La recente maggiore età fa bene anche a Cacciamani che tra muri e attacchi arriva in doppia cifra per la prima volta dopo un lunghissimo periodo.

Una vittoria che dà morale e permette alle atlete di mister Mahdal e mister Rafanelli di accorciare le distanze dal Barberino, che dista ora di una sola lunghezza. La prossima giornata la giocheranno di martedì a Certaldo, contro la prima della classe, già matematicamente promossa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.