2DF: Olimpia PoLiRi – Liberi e Forti 1914 ASD 3/0

2DFParziali: 25-22; 25-15; 28-26.

Arbitro: Papini V.

Olimpia PoLiRi: Mercuriali G. (K) (16), Alzetta M. (1), Bertoli G. (12), Cacciamani B. (3), Cherubini A. (2), Donadel C. (1), Gianfaldoni A., Toma F. (10), Di Pede M. (L) (1). N.e.: Ciagli G., Zayas O., Bigi C. (L). 1°All: Mahdal F. 2°All: Rafanelli M.

Liberi e Forti 1914 ASD: Romanelli B., Barilli M., Burgassi C., Evaristi E., Gasparini E., Lenzi F., Masini S., Morviducci C., Pengue L., Sbarra L., Guadagni R. (L). All.: Neri Serneri M.

FIRENZE – La compagine allenata da Mahdal, Rafanelli e Progida doveva vincere e così ha fatto. Servivano tre punti per riguadagnare terreno e Mercuriali e compagne li hanno presi tutti. Una notevole prova di forza, soprattutto nei primi due parziali, che non ha lasciato scampo alle “ospiti” della Liberi e Forti.

Inizia Alzetta in palleggio, opposta Cherubini, Mercuriali e Gianfaldoni di banda, Toma e Cacciamani al centro con Di Pede libero. Un set sofferto, ma mai parso in discussione. Alcuni errori di formazione delle padrone di casa rischiano di compromettere il parziale, ma Mercuriali è in serata di grazia ed insieme a Toma portano il punteggio sull’1 a 0 per la compagine allenata da Mahdal.

Nel secondo parziale entra Bertoli al posto di Gianfaldoni, il resto rimane tutto invariato. Non c’è alcuna storia. Bertoli entra subito in partita, Mercuriali e Toma continuano a fare male in attacco, mentre Cherubini non sbaglia niente in ricezione. Di Pede, dal canto suo, mette ordine in seconda linea. L’Olimpia è una macchina perfetta che gira come deve, lasciando il nulla alle avversarie.

Da tutto al contrario di tutto nel terzo parziale. Alzetta commette l’ennesimo fallo di rotazione, dopo aver commesso un fallo di doppia, innervosendosi oltre modo e senza alcuna ragione, entra Donadel. Toma sbaglia qualche battuta di troppo, infatti sul finale del parziale subentra Gianfaldoni per cercare il punto in quel fondamentale. Finale al cardiopalma che, anche grazie alla maggiore lucidità delle padrone di casa, finisce nella maniera migliore.

Tre punti d’oro per l’Olimpia PoLiRi che permettono alla squadra di Mahdal di ridurre lo svantaggio dal Barberino a soli 2 punti ed allungare sul Cascine a 5 punti di distanza.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.