2DF: Olimpia Poliri – Chianti Volley Blu 3/0

Parziali: 25-20; 25-18; 25-12.

Arbitro: Nannicini R.

Olimpia PoLiRi: Savoi S. (K), Ciabilli V., Filippini E., Flori M., Masi C., Mei M., Monaci V., Novosedlik G., Placidi M., Pozzebon R., Sani G., Bertelli A. (L). All. Lunardi C. 2° All. Rafanelli M.

Chianti Volley Blu: Corsi A. (K), Bacci O., Checcucci C., Dei G., Falciani S., Forgillo S., Francini M., Galgani A., Ghiandelli G., Strambi M., Vanni V., Magazzini V. (L), Veltre G. (L). All. Alderani L. 2° All. Rustioni L.

Firenze – Le ragazze di Lunardi e Rafanelli iniziano il girone di ritorno come avevano cominciato il girone d’andata, con una bella e convincente vittoria. Vittoria, questa, che distrugge il taboo che vedeva Savoi e compagne sempre sconfitte tra le mura amiche della palestra Barbicinti.
Un 3 a 0 frutto del buon gioco dimostrato dalle atlete di casa. Novosedlik e Masi inarrestabili in fase d’attacco, Bertelli, nonostante le condizioni fisiche precarie, a risolvere varie volte situazioni spigolose. Filippini sbaglia poco, mentre le due centrali, Mei e Placidi, ergono un muro a tratti invalicabile. Ciabilli, in cabina di regia, gestisce in maniera egregia le proprie attaccanti a disposizione, con gioco spesso molto veloce, almeno fino alla seconda metà del secondo parziale.
Intorno al 20esimo punto del secondo set, la giovane palleggiatrice stacca per risolvere una difesa leggermente attaccata a rete e, per evitare l’invasione (che poi c’è stata), finisce per infortunarsi il collo del piede. Dopo alcune titubanze iniziali per il cambio di palleggio Savoi e compagne riescono a far proprio il secondo parziale. Da quel momento è tutto in discesa.
Un 3 a 0 che ha mostrato buoni miglioramenti tecnici da parte delle varie giocatrici azzurre, maggiore grinta e voglia di vincere, che spesso è venuta a mancare durante le partite della prima fase.
La prossima settimana Savoi e compagne saranno impegnate sull’ostico campo dell’Euroripoli. Intanto la vittoria casalinga di San Piero a Sieve sul Valdarninsieme permette alle azzurre di uscire dalla zona arancione dei play-out, in attesa di conoscere il risultato del 29 Martiri, impegnato quest’oggi sul quasi proibitivo campo del Calenzano.

Marco Rafanelli

Rispondi