2CatF Uisp: Olimpia PoLiRi – VBA Firenze 0/3

Parziali: 23-25; 23-25; 18-25.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Poneti I. (K) (9), Borghi V., Costanzo M. (3), Cerchiai L. (3), Bertelli A. (5), Cacciamani B. (4), Trama P., Vitali A. (2), Ponzalli V. (9), Paoletti E. (L). N.e.: Taccetti S. (L).

1°All.: Pillori G.

2°All.: Rafanelli M.

 

La squadra guidata da Pillori e Rafanelli si accontenta di poco. Per tre volte avanti, anche di tanto, rimontata e superata per tre set consecutivi. Senza riuscire ad opporre la benché minima resistenza.
Inizio con Borghi in palleggio, Ponzalli opposta, Bertelli e Cacciamani sono le bande, al centro Poneti e Cerchiai, libero Paoletti. Inizio meraviglioso, almeno fino al 16 a 6in favore delle padrone di casa. Le ospiti, però, non mollano e, insieme all’adagiamento globale delle azzurre di mister Pillori, compiono l’incredibile rimonta, il sorpasso e la degna chiusura di set. Un 25 a 23che lascia molto amaro in bocca per l’occasione persa. Occasione che sembra, ad oggi irripetibile. Sottolineo “sembra”.
Difatti, nel secondo parziale, entra Costanzo al posto di Borghi, mentre le altre cinque rimangono le medesime. Ancora a 16 le padrone di casa, mentre le ospiti sono rimaste in dietro, a 8. Entra Trama per Bertelli, per poi chiudere lo scambio per un leggero infortunio alla schiena per la numero 3. Solito affievolimento di Poneti e compagne, solita rimonta e sorpasso sul finire del parziale. Per la seconda volta consecutiva il set si conclude sul 25 a 23 con una rimonta ai limiti del possibile da parte delle ospiti del VBA Firenze.
Nel terzo parziale entra Vitali al posto di Bertelli, ma cambia poco. Nonostante il vantaggio iniziale, rimasto minimo questa volta, le padrone di casa finiscono per addormentarsi nei momenti che contano. La paura di sbagliare le frena a tal punto che non provano più a fare le, seppur poche, cose che riescono loro. Finisce 25 a 18.
Tre note positive quest’oggi. L’opposta Virginia Ponzalli ha giocato una gran partita. Insieme alla solita Poneti sembrava l’unica che riuscisse a mettere palla a terra con una certa continuità. È calata sul finale per mancanza d’ossigeno. Il libero Elettra Paoletti ha dimostrato il suo valore e la sua grinta. Pochi errori per lei, se fosse stata anche in prima linea avrebbe fatto sicuramente il suo. La banda Alessia Vitali, nonostante il poco spazio che è riuscita fin qui a ritagliarsi, ha dimostrato, in questa partita, di tenerci e, soprattutto, non avere paura di provare a fare le cose. Con umiltà e, soprattutto, valutazione oggettiva dei propri limiti. Una gran prova per lei.
La prossima partita vedrà le atlete di mister Pillori impegnate nuovamente tra le mura amiche contro le aretine del Green Volley di Bucine. Sempre di venerdì alle ore 21:15. FORZA OLIMPIA!!!

 

Marco Rafanelli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.