2CatF Uisp: Olimpia PoLiRi – Pol. Dicomano 2/3

Parziali: 25-18; 22-25; 25-14; 11-25; 15-17.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Poneti I. (K) (6), Borghi V. (3), Losso A. (14), Cerchiai L. (4), Savoi S. (12), Trama P. (4), Bertelli A. (4), Cacciamani B. (2), Ponzalli V., Paoletti E. (L). N.e.: Vitali A.

1°All.: Pillori G.

2°All.: Rafanelli M.

 

Il primo punto stagionale alla fine della regular season della Coppa UISP. Un punto atteso per quasi nove mesi, un parto pluri-gemellare che ha portato immensa soddisfazione tra le atlete, i genitori e lo staff tecnico, ma che, comunque, lascia un po’ di amaro in bocca per la ghiottissima occasione che la squadra di mister Pillori si è lasciata sfuggire fra le dita.
Inizio con Borghi in palleggio, opposta Losso, al centro Poneti e Cerchiai, di banda Savoi e Trama, unico libero disponibile Paoletti. Primo parziale sempre davanti, buone percentuali in attacco e ricezione, nessun errore in battuta. Ottimo l’atteggiamento da parte di tutte le giocatrici. Finisce 25 a 18 senza troppe ansie.
Nel secondo iniziano sempre le solite sei in campo. Set più combattuto, qualche errore di troppo in battuta e in ricezione. Errori che se fossero stati evitati avrebbero portato la squadra di casa a vincere anche questo parziale. Purtroppo la vittoria del set precedente ha accontentato le azzurre. Entra anche Bertelli per una spenta Cerchiai, ma non cambia alcunché.
Nel terzo entra Cacciamani al centro, mentre Bertelli si sposta di banda al posto di Trama. Ottima prestazione, soprattutto in attacco e in ricezione. Le ospiti non vedono pallone, soprattutto quando Savoi si reca dietro la linea dei nove metri. Finisce 25a 14, facendo sospettare un epilogo abbastanza rapido.
Ma, come in ogni partita femminile, succede l’imprevedibile. Un set non giocato, mai entrate in partita. Savoi viene sostituita da Trama, Cacciamani da Cerchiai. Non cambia niente. Un set inguardabile, sia da un punto di vista tecnico che da un punto di vista mentale. La squadra che annientato le avversarie nel parziale precedente si è dissolta come neve al sole, sei singole affollano il campo dell’Olimpia PO.LI.RI., e in uno sport come la pallavolo è quanto mai deleterio.
Nel quinto partono Borghi in cabina di regia con la solita Losso d’opposto, Savoi e Bertelli di banda, Poneti e Cacciamani al centro, con la solita Paoletti come libero. Buono l’inizio, arrivando al cambio campo sull’8 a 5 in vantaggio. Buona la ricezione, ma scarsa efficienza in attacco, molto attendiste le padrone di casa, la paura di vincere e l’inesperienza le ha colte impreparate. Finisce ai vantaggi una partita entusiasmante che, comunque, ha regalato a queste ragazze il primo punto stagionale.
Sicuramente da premiare la centrale, nonché capitana, Ilaria Poneti. Con gli occhi gonfi a causa, probabilmente, di una congiuntivite che avrebbe proibito a ogni persona normale di mettersi le lenti, lei lo ha fatto a fine riscaldamento e da degna capitana si è giocata cinque set a buoni livelli. Da nominare anche la palleggiatrice Valentina Borghi, chiamata, per la seconda volta consecutiva, a ricoprire il ruolo più faticoso senza cambi adeguati, con la sola Ponzalli come possibile vice, ma che si è allenata una volta sola nel ruolo. Ha corso per tutto il campo instancabilmente cercando di rendere attaccabili tutti i palloni che le arrivavano, correggendo gli errori delle compagne per come poteva.
Nonostante l’ultima posizione le ragazze di mister Pillori e mister Rafanelli si ritroveranno a giocare le Finali per le posizioni che vanno dalla 13esima alla 21esima. La prima partita del mini-girone a tre, con match di sola andata, avverrà alla palestra Verdi venerdì 24 maggio, avversaria la Sales Gialla.
FORZA OLIMPIA!!!

 

Marco Rafanelli

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.